Chiude il centro estivo soleluna 2013

Il 2 agosto ha chiuso i battenti il primo centro estivo organizzato da Passwork.

Sette intense settimane che hanno coinvolto circa 45 bambini a turno che con grande entusiasmo sono stati guidati, sostenuti ed accompagnati dai nostri educatori (12 operatori di cui 5 volontari) nella scelta e nella concretizzazione del gioco, strutturato e libero, individuale e di gruppo. Giochi e laboratori di musica, danza, teatro, manualità, disegno e scenografia, sport e tanto altro.

ll Centro Estivo “Soleluna 2013”, riservato ai bambini sino alla prima media e ai minori del Servizio di Educativa Territoriale, è stato reso possibile grazie al rapporto sinergico che si è creato fra l’Amministrazione Comunale di Canicattini Bagni, l’Istituto Comprensivo “G. Verga” della città e l’impresa sociale Passwork.

In particolare vorremmo ringraziare: il sindaco Paolo Amenta, il vice sindaco Salvatore La Rosa, l’assessore al Welfare Marilena Miceli, la dirigente dei Servizi Sociali, Adriana Greco, e l’assistente sociale Lucy Scuderi, per averci permesso di realizzare un modello di servizi di welfare innovativo; Giovanna Rubera e Salvatore Carrabino, dirigente scolastico e dirigente dei servizi amministrativi dell’Istituto Comprensivo “G. Verga” di Canicattini Bagni, per l’adesione ad un modello di “scuola aperta” vicino ai bisogni dei bambini e delle famiglie; i volontari e le volontarie per la fiducia che ci hanno accordato e per averci permesso di migliorare qualitativamente il servizio; Gaetano Guzzardo, addetto stampa del Comune di Canicattini Bagni, per i preziosi consigli forniti che ci hanno aiutato a migliorare l’impatto comunicativo; l’Ufficio provinciale di Siracusa dell’Azienda Regionale Foreste Demaniali per la concessione gratuita delle piante che hanno permesso ai bambini di regalare alla scuola la sistemazione delle aiuole.

E ancora, vorremmo ringraziare le famiglie di tutti i bambini del Centro Estivo “Soleluna 2013, per aver fatto sì, con la loro fondamentale partecipazione e adesione al progetto, di averci permesso di realizzare e porre le basi per servizio innovativo che guarda al futuro, alle loro esigenze, coerente con i principi dell’inclusione sociale.

Infine, un apprezzamento particolare per la professionalità e l’impegno di tutti gli operatori dello staff di Passwork, senza la loro passione tutto questo non sarebbe stato possibile.
Rassegna Stampa